Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie

News

Nuovo servizio di raccolta Casali del Manco

Previous Next

E dopo la presentazione ufficiale del nuovo servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, nel comune di Casali del Manco, presso la sala consiliare, lo scorso lunedì, 13 giugno, si è tenuto ieri sera, martedì, 21 giugno, il secondo degli incontri programmati, per presentare il nuovo servizio di raccolta differenziata che dal 1 agosto sarà attivato sull'intero territorio comunale, nella suggestiva location dell'ente parco Nazionale della Sila, a Lorica, tra il profumo inebriante dei maestosi giganti della Sila e una vista mozzafiato della catena montuosa riflessa nelle acque cristalline dell'Arvo. I lavori si sono aperti con i saluti del Sindaco Nuccio Martire, soddisfatto e orgoglioso del lavoro di squadra svolto dall'intero team, che ha messo a punto un piano di gestione dei rifiuti, in grado di soddisfare i criteri di efficienza e affidabilità auspicati da amministratori e dirigenti comunali, e che, uniformando i servizi erogati ai cittadini, si pone l'obiettivo di incoraggiare i cittadini ad adottare uno stile di vita sempre più sostenibile, nel pieno rispetto delle tematiche ambientali, per il bene della comunità e delle generazioni future. Nel manifestare la propria soddisfazione per una decisione che stravolgerà il sistema di raccolta sull'altopiano silano, attraverso l'estensione del "porta a porta" ai residenti delle località montane del comune di Casali del Manco, rimarca la necessità di agire con consapevolezza e rispetto per un territorio che rappresenta un patrimonio inestimabile, con un potenziale incalcolabile per le opportunità che esso offre sotto l'aspetto turistico e agroalimentare, e per contrastare gli effetti climatici che stanno mettendo in croce il nostro paese. A fare gli onori di casa, portando i saluti del Presidente del Parco Nazionale della Sila, il dott. Francesco Curcio, è stata la Dottoressa Barbara Carelli, funzionario dell'ente parco, che ha ribadito la necessità di continuare il percorso iniziato dai singoli comuni confluiti da quattro anni nel comune unico Casali del manco,
che grazie alle eccellenti performance in termini di percentuale di rifiuti riciclabili, hanno ottenuto risultati ragguardevoli nell'ambito del Concorso Comuni Ricicloni di Legambiente, ed ha confermato la sua personale disponibilità e quella dell'ente Parco, a collaborare per la buona riuscita del progetto. Il vicesindaco Federica Paura, intervenuta per ringraziare i cittadini, il personale comunale, il gestore del servizio e il Dec, arch. Biagio Morrone, per l'impegno e dedizione alla causa, ha dichiarato di essere profondamente emozionata e convinta, che giustizia venga finalmente resa all'altopiano silano, grazie alla rimozione  dei cassonetti. Ha inoltre aggiunto che nell'immediato futuro, sono previste soluzioni ad hoc  per i turisti, e che è certa della buona riuscita del progetto grazie alla collaborazione dei cittadini. Il gestore del servizio, Calabra Macerie e Servizi, rappresentato da Mariateresa Celebre, responsabile Comunicazione e Marketing per l'azienda, ha illustrato le modalità con cui intende procedere nell'implementazione del nuovo servizio, rimarcando la necessità di tutelare un territorio di straordinaria bellezza, consolidando nei cittadini il senso di responsabilità civica, fondamentale per lo sviluppo economico del territorio. L'architetto Biagio Morrone, direttore esecutivo del contratto, ha motivato le modifiche effettuate al contratto, rispetto alle originali disposizioni contenute nel bando di gara, determinate anche e soprattutto dalle esigenze territoriali, mutate dal 2018 ad oggi. Molte variazioni sono state necessarie in virtù dell'esperienza di altri comuni e dalla necessità di creare sistemi di tutela e supporto alle categorie più fragili. Determinazioni confermate dal Responsabile Unico del Procedimento, Ing. Ferruccio Celestino, che ha evidenziato la necessità di coinvolgere l'intera cittadinanza in una sfida che deve partire da noi stessi, per consentirci di fare quel salto di qualità indispensabile a passare da un comune dalle percentuali più che lusinghiere ad un comune in cui l'abbandono dei rifiuti sia solo un lontano ricordo. Non è più accettabile che
Il costo delle continue bonifiche rese necessarie da comportamenti incivili e impropri, ricada sulla collettività. E pertanto le telecamere di videosorveglianza previste dal nuovo contratto avranno la funzione di distogliere chi puntualmente mette a rischio il decoro del territorio. Il Sindaco ha concluso l'incontro con la promessa di mettere in campo tutte le iniziative necessarie ad invertire la rotta, certo che la rimozione dei cassonetti nel comune di Casali del Manco, che rappresenta il 70% dell'altopiano silano, sarà la mossa strategica perfetta per scoraggiare turisti pendolari e di passaggio, a depositare i propri rifiuti, con un considerevole aggravio di costi per la collettività. Non mancheranno iniziative mirate alla riduzione dei rifiuti, all'incentivazione dei turisti alla giornata a portarsi dietro i rifiuti e all'adozione di comportamenti sostenibili. Tutto perseguendo un fine comune: un territorio più sano, un territorio con meno rifiuti, meno víolato, meno mortificato, più sano, più vivibile grazie all’aiuto dei cittadini che devono credere nella sfida che questa amministrazione si è prefissa e che insieme si vincerà. Continua intanto la distribuzione dei kit per la raccolta differenziata, nelle maggiori piazze della città.

Seguici sui Social

Social & newsletter

Search