Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie

News

Potenzialità di sviluppo della raccolta al Sud e riciclo di qualità

Si alza il sipario sull’iniziativa in programma a Rende il 22 marzo prossimo presso la sala conferenze di Calabra Maceri e Servizi Spa impresa associata ad UNIRIMA, l’associazione che rappresenta le imprese del commercio della carta da macero e gli impianti di recupero/riciclo, un settore industriale costituito da una rete di impianti diffusi capillarmente su tutto il territorio nazionale dove conferire la raccolta differenziata di carta e cartone dei Comuni, delle attività commerciali, e industriali e finalizzati alla produzione di Materia Prima Secondaria (carta da macero) per le cartiere. Imprese che costituiscono un anello fondamentale di questa filiera e che da generazioni sono un perfetto esempio di economia circolare, permettendo al nostro Paese di continuare ad essere leader nel settore del riciclo della carta.

Il commento del Direttore Generale di UNIRIMA ing. Francesco Sicilia: “per migliorare ulteriormente le performance del nostro settore e contribuire all’incremento delle raccolte differenziate, in particolare nel Sud Italia, è indispensabile incrementare la qualità della raccolta differenziata, semplificare la normativa, avere al più presto un decreto sull’End of Waste carta e favorire il mercato delle materie settore prime secondarie e dei prodotti provenienti da materiali riciclati.

“In Calabria la raccolta differenziata di carta e cartone, in convenzione con Comieco, continua a crescere e ha superato nel 2018 le 49 mila tonnellate, con corrispettivi economici ai Comuni per 2,9 milioni di euro circa”, spiega Roberto Di Molfetta, responsabile Area Riciclo e Recupero di Comieco. “Gli sforzi delle amministrazioni locali e della Regione e gli investimenti del consorzio Comieco stanno incontrando la collaborazione dei numerosi calabresi che ogni giorno separano carta e cartone. Ci sono ancora ampi margini di crescita: si stima che si possono recuperare tra le 10 e le 25 tonnellate in più all'anno, con importanti benefici economici che, tra i corrispettivi erogati da Comieco e l'azzeramento dei costi di smaltimento, possono arrivare a 23 milioni di euro all’anno”.

L’evento fa parte del calendario di iniziative della seconda edizione del “Mese del Riciclo di carta e cartone”, la campagna nazionale promossa da Comieco per richiamare i cittadini, la politica e le imprese ad una gestione sempre più responsabile della raccolta differenziata di carta e Cartone. Al fine di illustrare e far comprendere ai partecipanti il primo passaggio del processo industriale a cui viene sottoposta la carta da raccolta differenziata prima di fargli “vivere una seconda vita”, ci sarà una visita guidata all’impianto di Calabra Maceri.

La tutela del territorio e dell’ambiente diventano la migliore arma di difesa e lo strumento più efficiente all’educazione dei giovani al rispetto del proprio territorio e – commenta Maria Teresa Celebre del settore comunicazione ambientale di Calabra Maceri – "la nostra impresa investe quotidianamente in campagne di educazione ambientale e sensibilizzazione nelle scuole del territorio. L’azienda è da anni tappa delle visite didattiche programmate dagli istituti scolastici di Cosenza e Provincia".

Nel corso dell’iniziativa – che vedrà coinvolta una scuola del territorio -. Comieco premierà l’I.I.S. Lucrezia della Valle di Cosenza che si è distinto per il suo impegno nelle tematiche ambientali, realizzando uno spot di sensibilizzazione ambientale, mentre Calabra Maceri assegnerà a sua volta un premio al «Comune più virtuoso» per la qualità dei conferimenti di carta e cartone.

Interverranno al convegno il Direttore Generale di Assocarta, Massimo Medugno, l'esperta Comunicazione Ambientale nelle scuole di Calabra Maceri e Servizi Spa, Annamaria Buono e il Presidente Nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani. Concluderà i lavori Antonella Rizzo, Assessore all’Ambiente Regione Calabria.

Seguici sui Social

Social & newsletter

Search