Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie

News

Calabra Maceri vola in Francia!

Previous Next

Con grande orgoglio una delegazione aziendale, capitanata dalla nostra Ingegnera Micaela Bianco, responsabile tecnico dell’impianto di biodigestione di Calabra Maceri e Servizi S.p.A., ha preso parte all’Evento annuale che la PRODEVAL organizza per i propri clienti al fine di condividere testimonianze, esperienze e progetti presenti e futuri.
La Prodeval  è una società francese specializzata dal 1990 nel trattamento e nella valorizzazione del biogas proveniente dalla digestione anaerobica di substrati organici agricoli o da rifiuto, nella produzione di biometano da processo di trattamento a membrane, e servizi correlati di installazione, messa in servizio, formazione, manutenzione e controllo del rendimento.
L’Evénement de convivialité et celebration si è tenuto presso la suggestiva location del “Au Baron de Bayanne”, tra le colline verdeggianti di Chateaneuf-sur-Isère, tra spettacoli di magia e interessanti interventi e proiezioni delle ultime novità in campo tecnico e normativo, tutto accompagnato da deliziosi momenti di convivialità,a base di prodotti tipici portati dai partecipanti per far conoscere le specialità culinarie regionali, nella cosiddetta “tavola dei sapori del Biometano!”
I convegni, ricchi di interventi tecnici specializzati, hanno focalizzato sulla politica di espansione della società, le nuove frontiere normative e le sfide che la società si pone per il futuro. E’ toccato alla nostra ingegnera Micaela Bianco presentare la nostra azienda, ed in particolare il nuovo Biodigestore Anaerobico a Secco (Dry), primo impianto per la produzione di biometano per autotrazione, realizzato in Italia, frutto di quasi due anni di sviluppo e ricerca, con tecnologie prevalentemente made in Italy, fatta eccezione della cabina di upgrading PRODEVAL.
L’intervento di Micaela Bianco ha voluto sottolineare gli accorgimenti e tecnologie su cui l’azienda sta lavorando per intensificare i processi di deplastificazione della frazione organica del rifiuto solido urbano (FORSU) e migliorare la fase di purificazione del gas ancor prima di raggiungere l’upgrading, in modo tale da salvaguardare le membrane e ridurre positivamente i costi di gestione e manutenzione dell’impianto.
Un’esperienza positiva per i nostri tecnici, da cui trarre notevoli spunti per successivi progetti, ma principalmente per sentirsi rinfrancati del lavoro già portato a termine e dei risultati raggiunti.

Seguici sui Social

Social & newsletter

Search