Decreto del fare

Vota questo articolo
(0 Voti)

Nuove detrazioni del  50% anche per la rimozione eternit

 

    La detrazione del 50% sulle spese per gli interventi di ristrutturazione vale anche per la rimozione dell’eternit dagli edifici. Per questa tipologia di intervento valgono i criteri generali previsti dal bonus fiscale prorogato dal Decreto 63/2013 fino al 31 dicembre 2013. Dunque le spese per lo smaltimento di eternit, amianto o asbesto su edifici privati ad uso abitativo possono essere sottoposte alla detrazione entro un tetto massimo di 96 mila euro. Lo sgravio viene poi ripartito in 10 rate annuali, la prima scatta nello stesso anno di attuazione dell’intervento di bonifica.

 

    La rimozione del materiale cancerogeno è da considerarsi come intervento di ristrutturazione. Di conseguenza se, ad esempio, la rimozione dell’eternit avviene dal tetto della propria abitazione, essa non dovrà essere accompagnata da nessun altro tipo di intervento (sostituzione delle tegole, dei canali di scolo etc.) affinché abbia i requisiti per ottenere l’agevolazione fiscale del 50%.

 

    Ricordiamo che per dimostrare l’avvenuta esecuzione dei lavori e la spesa effettiva da sottoporre alla detrazione, si deve fare riferimento agli interventi riportati nel Documento di inizio attività (Dia). Se l’intervento si inquadra in un contesto di cantiere è obbligatorio comunicare alla Asl competente le informazioni sulla sicurezza. Nei condomini è l’amministratore a dover certificare il rispetto degli obblighi di legge sulla sicurezza. E’ importante, inoltre, che l’impresa che esegue i lavori conservi il consenso all’avvio dei lavori firmato dal proprietario dell’immobile oggetto dell’intervento.

 

    La detrazione del 50% vale per tutti gli interventi attuati dal 26 giugno 2013 al 31 dicembre 2013. A fare fede è la data di emissione del bonifico bancario o postale finalizzato al pagamento delle spese di intervento. Perché la detrazione sia valida, il bonifico deve indicare il codice fiscale del contribuente, la partita Iva dell’impresa che ha il compito di eseguire i lavori e i riferimenti alla legge che introduce le agevolazioni nella causale.

Letto 1973 volte

Galleria Fotografica

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com